Andrea Musio, In impetu [...] doloris: nota a Sen. ir. 1, 1, 1

Andrea Musio, nato a San Pietro Vernotico (BR) il 31/07/1983, consegue nell’a.a. 2005-2006 la Laurea in Lettere Classiche e nel 2007-2008 la Laurea specialistica in Filologia e Letterature dell’Antichità, entrambe presso l’Università del Salento ed entrambe con lode. Nel 2013 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Filologia ed Ermeneutica del Testo approntando un’edizione, con traduzione e commento, del primo libro del De ira di Seneca, ora in corso di stampa. Ha collaborato all’opera divulgativa sulla storia della ricerca nel mistero dal titolo Nuovi Occhi (Città di Catello 2013, con prefazione di R. Giacobbo), redigendo il capitolo sull’antichità classica (pp. 17-62). Di prossima uscita (prevista per il mese di marzo 2014) il suo saggio dal titolo Il “fiabesco senza fiaba” nel mondo greco-romano, all’interno del volume C’era una volta, sulla storia della fiaba dall’antichità ai giorni nostri, di cui è coautore. Svolge a tutt’oggi attività didattica presso la cattedra di Lingua e Letteratura Latina della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università del Salento.

}); })(jQuery);