Luca Lombardo, Rifacimenti della Consolatio philosophiae in Bernardo Silvestre e Alano di Lilla

Lontano da propositi di esaustività, l’articolo indaga un aspetto particolare della fortuna della Consolatio philosophiae, correlato al simbolismo muliebre di donna Filosofia, interlocutrice consolante di Boezio in carcere nei cinque libri del prosimetro tardoantico, ed ambisce ad evidenziare gli svariati reimpieghi ai quali tale simbolismo, di matrice pagana, è stato destinato da una specola culturale cristiana in testi letterari di ispirazione didascalico-allegorica, concepiti in area francese nel corso del XII secolo, in anticipo su quegli stessi rifacimenti di area italiana che nel secolo seguente culmineranno nelle riprese boeziane della Vita nova.

Parole chiave: Prosimetro, Prosopopea, Neoplatonismo, Donna Filosofia, Donna Natura

Luca Lombardo (Palermo, 1980) nell’ottobre 2004 ha conseguito la Laurea in Lettere moderne presso l’Università di Palermo con una tesi sul De peccato usure di Remigio dei Girolami e le sue implicazioni intertestuali con la Commedia dantesca, relatore la Prof. Erminia Dispenza. Nel febbraio 2010 ha conseguito il Dottorato di ricerca in Italianistica e Filologia classico-medievale presso l’Università Ca’ Foscari Venezia con una tesi dedicata all’influenza della Consolatio philosophiae di Boezio sulle opere di Dante, tutor il prof. Saverio Bellomo. Dall’agosto 2010 al luglio 2011 ha goduto di un Assegno di ricerca per l’edizione critica delle Epistole metriche autobiografiche e politiche di Albertino Mussato, tutor il prof. Saverio Bellomo. È tuttora titolare di un secondo assegno di ricerca (dal luglio 2013 al giugno 2014) per l’edizione critica delle Epistole metriche sulla poesia e filosofiche di Albertino Mussato, tutor il prof. Saverio Bellomo. Le sue ricerche si svolgono prevalentemente nell’ambito della letteratura italiana e latina medievale, e della filologia e critica dantesca, con un interesse particolare per le fonti e lo stile della Commedia, nonché per i commentatori danteschi antichi. Ha pubblicato il volume Boezio in Dante. La “Consolatio philosophiae” nello scrittoio del poeta, Edizioni Ca’ Foscari, Venezia 2013, oltre a diversi articoli e note su Dante e la letteratura italiana delle origini in volgare e in latino, apparsi sia in riviste sia in volumi miscellanei. Fa parte del Comitato di Redazione della rivista L’Alighieri. Rassegna dantesca.

}); })(jQuery);