Daniela Enriquez, La generazione della forma nel mondo ebraico: i concetti di forma e genesi nella filosofia di Mosè Maimonide

Il presente saggio si propone di analizzare i concetti di ‘forma’ e ‘generazione’ all’interno della speculazione filosofica del più importante pensatore ebreo del Medioevo: Mosheh ben Maymon. L’articolo inizia con un’esposizione delle contraddizioni legate al concetto di ‘forma’: in particolare vengono messi in luce i problemi scaturenti dall’espressione ‘a Sua immagine e somiglianza’ e l’accezione che il lemma ‘forma’ assume nella Qabbalah. Dopo questo breve excursus, il saggio passa ad analizzare il significato e la rilevanza che i due concetti assumono nella “Guida dei perplessi”, opera principale di Maimonide.

Parole chiave: Forma, genesi, creazione, Torah, Guida dei perplessi, ‘a Sua immagine e somiglianza’.

Daniela Enriquez nata a Palermo 1984, nel 2006 si è laureata in Filosofia e Scienze etiche presso l’Università degli studi di Palermo con una tesi su Mosè Maimonide e nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Filosofia e Storia delle Idee presso la stessa Università con una tesi sull’ermeneutica ebraica. Nel 2008 ha vinto una borsa di studio per un corso di ebraico presso l’International School dell’Universita di Haifa e nel 2009 è risultata vincitrice di una borsa di studio annuale presso la Università Ebraica di Gerusalemme. In Israele ha portato avanti i suoi studi in filosofia ebraica medievale e ebraico biblico e moderno. Attualmente si trova a Washington D.C. negli Stati Uniti dove sta migliorando la sua conoscenza dell’inglese e portando avanti una ricerca sull’ebraismo americano moderno.

}); })(jQuery);