Marco Miotto, Da romani (rūm) a franchi (ifranǧ). La percezione di alcune città d’Italia e dei loro abitanti nelle opere di storici e geografi arabi medievali.

 

L’articolo tratta delle denominazioni usate dagli storici e dai geografi arabi nel riferirsi agli abitanti di certe città italiane durante il Medio Evo (X-XIV secolo).
..........Partendo dall’analisi di alcune delle più importanti fonti arabe del periodo in questione, l’articolo cerca di identificare il modo in cui vengono percepiti, e di conseguenza definiti, da parte degli Arabi quegli Italiani che, a causa delle sempre più frequenti relazioni commerciali e politiche (compresi anche gli scontri militari), erano già conosciuti nel mondo arabo-islamico e che cominciano a differenziarsi dalla massa informe dei rūm, termine onnicomprensivo utilizzato fino ad allora dagli Arabi per definire gli abitanti delle sponde settentrionali del Mediterraneo.
..........Si evidenzia e si analizza il particolare percorso storico e linguistico che porta alcune città italiane e i loro abitanti a essere percepite, e quindi denominate, come «franche» dagli Arabi, introducendo al contempo nuove forme di identificazione e specificazione etnico-geografiche.

 

Parole chiave: Islam, storici arabi, geografi arabi, “romani”, “franchi”, Venezia, Genova, Pisa, Amalfi.

 

Marco Miotto si è laureato in Lingua e Letteratura Araba con indirizzo storico-politico presso la Facoltà di Lingue e Letterature Orientali dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia e ha perfezionato i suoi studi in Grecia con un corso di specializzazione e un dottorato di ricerca presso la Facoltà di Storia e Archeologia dell’Università “Aristotele” di Salonicco. Dal 2007 al 2010 ha insegnato Storia Islamica all’Università di Creta e nel 2010 ha ottenuto la cattedra di Storia Islamica all’Università “Dimokriteio” di Komotine (Tracia).
..........I suoi campi di ricerca riguardano principalmente la storia islamica, con particolare interesse alle relazioni tra il mondo islamico e quello bizantino, la storia dei primi secoli della civiltà islamica e la storia moderna dei paesi arabofoni del Mediterraneo Orientale. Ha scritto varie monografie e articoli, soprattutto in greco, sulla storia islamica e sulle relazioni Islam-Bisanzio, ma anche su altri argomenti riguardanti la storia mediterranea medievale e moderna.

}); })(jQuery);